Trapezialgia: Le Cause più comuni, i Sintomi e i Trattamenti

Trapezialgia è una parola che deriva dal greco e si compone di due parti. Il suffisso “algìa” indica un dolore, una sofferenza, mentre la parola che lo precede identifica il “trapezio”.

L’infiammazione del muscolo trapezio e la conseguente contrattura provoca in genere, soprattutto nella fase acuta, forti dolori al collo e dolori cervicali. Il dolore muscolare è il sintomo caratteristico e causa una fastidiosa, oltre che dolorosa, limitazione dei movimenti.

Il Muscolo Trapezio

Il trapezio è un muscolo triangolare e largo, prolunga le inserzioni mediali partendo dalla linea nucale superiore fino al margine posteriore del ligamento nucale e ai processi spinosi delle vertebre dalla 7ª cervicale fino alla 10ª, 12ª dorsale.

Le fibre confluiscono in direzione della spalla, i fasci superiori si attaccano al 3° laterale della clavicola, i medi alla spina della scapola e all’acromion (la seconda articolazione della spalla), mentre gli inferiori si fissano alla spina della scapola.

Il muscolo trapezio consente l’estensione della testa e il movimento della spalla indietro e in dentro.

I fasci superiori, come quelli medi e inferiori, possono contrarsi autonomamente gli uni dagli altri.

Cause e Sintomi della Trapezialgia

L’eccessivo carico e l’affaticamento del muscolo trapezio, che poi portano all’insorgenza di una trapezialgia, possono avere molteplici cause:

  • accentuata brevità dell’omero;
  • braccioli troppo bassi di una poltrona;
  • lavori che richiedono di tenere per lungo tempo le spalle alzate (errato posizionamento del monitor o della tastiera quando si è al computer);
  • traumi da incidente o da sport tipo il “colpo di frusta”;
  • pressione delle spalline del reggiseno (soprattutto se il seno è molto voluminoso) o da un cappotto esageratamente pesante.

I punti grilletto (punti sensibili al dolore chiamati anche trigger points) nel trapezio superiore sono la causa più comune della trapezialgia. Sono localizzati principalmente sul margine superiore del trapezio, all’altezza della Vª vertebra cervicale.

Il dolore viene proiettato posteriormente e precisamente in prossimità della parte superolaterale del collo, a volte anche alla tempia e sovente all’occipite. Un punto grilletto posizionato più lateralmente all’occipite é quello dello splenio del capo, sulla linea mediana è possibile individuare dei punti grilletto anche lungo il ligamento nucale.

Trattamenti

I trattamenti comunemente usati per la cura della trapezialgia sono:

  • Eliminazione di carichi troppo pesanti, cappotti dal peso eccessivo e spalline del reggiseno eccessivamente strette;
  • Correzione della postura durante il sonno per quanto riguarda il capo e il collo;
  • Stretching tramite stiramento e successivo raffreddamento con spray refrigeranti;
  • Ultrasuonoterapia
  • Terapia manuale (compressione ischemica);
  • Posizionamento sulla parte dolorante di un termoforo o di una borsa dell’acqua calda;
  • Collare rigido di plastica, ad altezza modificabile, o soffice di Schwanz da indossare per alcune ore durante il giorno;
  • FANS (Farmaci Anti-infiammatori Non Steroidei);
  • Esecuzione di esercizi mirati di ginnastica;
  • Nei casi in cui il dolore sia molto forte si può procedere anestetizzando i punti grilletto con una soluzione a base di bupivacaina e metilprednisolone acetato.

HAI BISOGNO DI RIABILITAZIONE?

Magnetoterapia Noleggio

 

Chiama il Numero Verde per info o prenotazioni

Icona Numero Verde

oppure scrivici: