Sindrome di Raynaud

Definizione

La sindrome di Raynaud è una patologia clinica a carico delle arterie, di quei vasi, cioè, che trasportano il sangue dal cuore a tutto il corpo.
I pazienti colpiti dalla sindrome di Raynaud sono oggetto di frequenti fenomeni di vasospasmo che si manifesta come un temporaneo restringimento dei vasi sanguigni arteriosi.

Tipologie

Per i medici non è sempre possibile individuare le cause del morbo di Raynaud.
In questo caso, la malattia viene considerata di tipo primario, essendo essa stessa causa ed effetto del fenomeno vasospastico.
In altri casi la malattia di Raynaud è riconducibile ad una causa e/o a fattori ben riconosciuti.
Siamo, allora, di fronte al morbo di Raynaud di tipo secondario.

La sindrome di Raynaud di tipo secondario – Cause

Il morbo di Raynaud di tipo secondario può essere attribuito ad una lunga serie di causa e/o fattori che riportiamo in elenco:

  • patologie di diversa eziologia a carico delle arterie o dei nervi che le controllano;
  • fenomeni di natura traumatica che colpiscono mani e piedi;
  • ripetitività di particolari movimenti scorretti o atteggiamenti posturali sbagliati che infiammano o danneggiano i nervi di mani e piedi;
  • esposizione a specifiche sostanze chimiche;
  • assunzione di farmaci che ostruiscono i vasi sanguigni arteriosi, aumentando la pressione del sangue.

Sintomi

La sindrome di Raynaud si manifesta, in genere, con attacchi repentini che si manifestano nelle mani e nei piedi, talvolta anche nei capezzoli, nel naso, nelle orecchie e nelle labbra.
Gli attacchi possono verificarsi immediatamente dopo l’esposizione a basse temperature o essere la conseguenza di un forte stress emotivo.
Questi attacchi sono caratterizzati da puntuali sintomi quali:

  • pallore seguito da colorazione viola/blue;
  • intorpidimento;
  • abbassamento della temperatura fisiologica;
  • dolore;
  • formicolio e bruciore quando l’attacco sta per finire.

I sintomi possono avere una durata variabile, da pochi minuti a qualche ora, e possono ripetersi più volte al giorno o qualche volta al mese.
Nei casi più critici, la conseguenza della malattia di Raynaud è la necrosi dei tessuti, degli organi e/o degli apparati coinvolti.

Diagnosi ed esami

Per diagnosticare la sindrome di Raynaud sono necessari particolari esami clinici come l’indice di eritrosedimentazione, l’esame degli anticorpi anti-nucleo, l’esame della proteina C reattiva, il test da stimolazione da freddo e la capillaroscopia delle unghie.

Terapia della Sindrome di Raynaud

Non esistono cure specifiche per il morbo di Raynaud.
Tuttavia è possibile seguire una terapia di tipo farmacologico che, accompagnata da un radicale cambiamento nello stile di vita, può aiutare a ridurre la frequenza e l’intensità degli attacchi.
Si può ricorrere, anche, all’intervento chirurgico.

HAI BISOGNO DI RIABILITAZIONE?

Magnetoterapia Noleggio

 

Chiama il Numero Verde per info o prenotazioni

Icona Numero Verde

oppure scrivici: