Sciatalgia – Cosa la causa e quali sono le possibili cure

Che cosa è la Sciatalgia

La Sciatalgia è un’infiammazione che riguarda il nervo ischiatico che si dirama dal plesso nervoso sacrale e si estende lungo i glutei, l’anca e le gambe fino a raggiungere i piedi.

Il nervo ischiatico conosciuto più comunemente con il nome di nervo sciatico ricopre un ruolo molto importante per quanto riguarda la sensibilità delle gambe e la deambulazione.

La Sciatalgia si manifesta con dolore, formicolio, indolenzimento e, nei casi più gravi, con difficoltà a controllare i movimenti degli arti inferiori.

Quali sono le cause della Sciatalgia

Le cause responsabili della Sciatalgia, spesso chiamata erroneamente sciatica, riferendosi più ai sintomi che al disturbo in sé, sono varie e di diversa natura.

Molto spesso è provocata da una compressione che viene esercitata sui nervi lombari per esempio durante il sollevamento di un peso eccessivo e per un tempo prolungato o per un difetto posturale. Può capitare che sia accompagnata da lombalgia, nel qual caso prende il nome composto di lombosciatalgia.
Anche una gravidanza può provocare una Sciatalgia acuta dovuta alla compressione sui nervi del bacino esercitata dal peso del bambino e del liquido amniotico. In caso di gravidanza può essere presente anche una pubalgia.

L’infiammazione del nervo sciatico può tuttavia essere un sintomo di malattie anche gravi e quindi non va mai sottovalutato. Il dolore e il formicolio come anche la difficoltà di deambulazione possono indicare la presenza di ernia discale, sindrome del piriforme, tumore osseo, infezioni spinali, spondilolistesi, malattie degenerative del disco.

Come curare la Sciatalgia

Prima di pensare alla cura dell’infiammazione del nervo sciatico è necessario essere a conoscenza di ciò che l’ha causata. Una visita accurata del medico potrà già dare una prima idea sulla situazione e sulle possibili cause, che andranno poi approfondite con esami diagnostici specifici quali Risonanza magnetica, TAC, Radiografie.

Una volta determinata la causa, il medico curante provvederà a prescrivere al paziente degli antidolorifici e antinfiammatori, nel caso in cui lo ritenga necessario, per via orale, intramuscolare o per mezzo di ionoforesi. Per intervenire sul dolore, senza assumere farmaci, si consigliano anche sedute di TENS.

Se questi trattamenti non saranno sufficienti ad alleviare ed eliminare completamente il disturbo sarà necessario effettuare alcune sedute di fisioterapia che avranno il compito di correggere eventuali difetti posturali e decomprimere il nervo sciatico. Ottimi risultati si ottengono con la tecarterapia, sia in termini clinici che di tempistiche di ripresa.

Nei casi più gravi sarà necessario intervenire chirurgicamente per correggere le malformazioni o schiacciamenti vertebrali che provocano la compressione del nervo e di conseguenza la Sciatalgia.

HAI BISOGNO DI RIABILITAZIONE?

Noleggio Elettromedicali

 

Chiama il Numero Verde per info o prenotazioni

Icona Numero Verde

 

 

 

oppure scrivici: