NOLEGGIO ULTRASUONOTERAPIA

Dispositivo per Ultrasuonoterapia

Copertura del servizio : 365 giorni l’anno
Durata minima : 10 giorni
Costo : da 6 € al giorno

Spese di consegna : 25 €
Spese di restituzione : GRATIS

CHIAMA IL NUMERO VERDE GRATUITO

Se chiami da cellulare componi il 333.5621140

RICHIEDI ORA IL TUO DISPOSITIVO!

Detraibile ai sensi della Legge 27 dicembre 2006 n°296

Chiedi informazioni

Dicono di noi

Cos’è la Ultrasuonoterapia

La Ultrasuonoterapia è una terapia basata sulla somministrazione controllata di ultrasuoni, i quali stimolano i tessuti producendo tre tipi di effetti: uno meccanico, uno termico e uno chimico. L’uso di ultrasuoni – vibrazioni sonore al di sopra dello spettro sonoro e quindi non udibili all’orecchio umano – si è rivelato nel tempo un ottimo mezzo per scopi terapeutici. Sono utilizzati nel trattamento di lesioni muscolo-scheletriche e patologie come il “mal di schiena”, borsititendiniti e, più in generale, nella cura di stati dolorosi e infiammatori.

La ultrasuoni terapia,  apporta benefici apprezzabili per le contratture e per i dolori acuti e cronici e incrementa notevolmente l’elasticità dei muscoli e dei tendini.

 

I macchinari che possiedono attualmente poliambulatori (e strutture estetiche) sono all’avanguardia e di ultima generazione. Grazie al naturale avanzamento tecnologico, oggi sono disponibili anche dispositivi per ultrasuonoterapia portatile, apparecchi ad alte prestazioni ma dalle dimensioni più contenute, che sono molto utili nel caso di trattamenti domiciliari.

 

 

Come si svolge una terapia

Il trattamento con gli ultrasuoni può avvenire per contatto o a immersione. Nel primo caso la testina del manipolo è applicata direttamente sulla pelle, con l’utilizzo di un gel dedicato per consentire una migliore trasmissione dello stimolo vibratorio e una minore dispersione degli ultrasuoni. Nel secondo caso – trattamento in acqua – il manipolo e la parte da trattare sono immersi completamente e la testina preposta all’emissione si posiziona a un paio di centimetri dal punto da trattare; per ragioni pratiche polso e caviglia sono gli unici punti in cui può essere eseguita questa seconda tipologia di trattamento.

Gli apparecchi di ultrasuonoterapia prevedono l’emissione di onde sonore idonee a stimolare la microcircolazione e la nutrizione dei tessuti, che avviene grazie ad un’aumentata irrorazione del sangue nelle zone oggetto del trattamento. Le testine possono emettere frequenza di 1MHz e di 3MHz (testine a multifrequenza) a seconda del tipo di applicazione.

 

 

Ambiti di applicazione

L’effetto antinfiammatorio è rapido ed eccellente poiché si determinano condizioni termiche e antidolorifiche adattabili in vasti campi che riguardano l’ortopedia, la fisiatria ma anche il settore estetico.

Molti centri benessere sono provvisti di macchinari per l’ultrasuonoterapia poiché, in particolare con le frequenze di 3MHz, si può intervenire su inestetismi come la cellulite o le adiposità localizzate.

Gli ultrasuoni danno buoni risultati – anche in abbinamento con la pressoterapia e altri trattamenti specifici – proprio in casi di cellulite, grazie alla riattivazione della circolazione sanguigna e linfatica e a fenomeni di cavitazione (pratica che nella fattispecie prende il nome di cavitazione estetica).

L’ultrasuonoterapia fa parte delle fisioterapie strumentali ed è utilizzata nel trattamento di diverse patologie.

 

Utile in fisioterapia, viene consigliata anche dall’ortopedico e dal fisiatra in riabilitazione e nella rieducazione motoria, per coadiuvare la corretta ripresa dei movimenti spontanei. La terapia, infatti, si rivela particolarmente utile dopo episodi traumatici e dolorosi come il ‘colpo di frusta’, o nel caso di sindrome del tunnel carpale, di tendinite, epicondilite, di osteoartrite e pseudoartrosi.

In alcuni casi buoni risultati sono stati ottenuti con l’azione combinata di ultrasuoni terapia ed elettrostimolazione.

 

E’ lecito aspettarsi dalla fisioterapia con ultrasuoni, risultati apprezzabili per quanto riguarda la riduzione del dolore. Nel momento in cui gli ultrasuoni entrano all’interno del corpo, l’infiammazione tende a diminuire con effetti che incrementano la permeabilità di membrana e cellule.

Non sono pochi gli studi intorno a questa tecnica e molti di essi hanno evidenziato come gli ultrasuoni siano particolarmente validi nella riabilitazione dopo le fratture, le quali hanno la possibilità di guarire più rapidamente.

 

Ultrasuonoterapia: controindicazioni

Tuttavia, anche l’ultrasuonoterapia ha delle controindicazioni, infatti, non possono accedere ai trattamenti i soggetti affetti da vene varicose, con tromboflebiti, i portatori di protesi, di pace-maker, i soggetti con presenza di frammenti metallici nel corpo, le donne in stato di gravidanza e coloro che hanno neoplasie conclamate o sospette.

Principali applicazioni

A chi si rivolge il servizio

AUTONOMIA E SEMPLICITÁ!

BENEFICI DELLA TERAPIA DOMICILIARE

I nostri clienti dicono di noi

Vi abbiamo chiesto di usare una o due parole per dire cosa vi ha più colpiti di noi e, se vi andava, di aggiungere un breve commento. Ecco alcune testimonianze che ci hanno colpito e per le quali vi siamo grati.

SCEGLI LA TERAPIA DOMICILIARE

RICHIEDI ORA IL TUO DISPOSITIVO!

Chiama il Numero Verde Gratuito per Prenotazioni o Informazioni

Dal lunedì al venerdì | dalle 9:00 alle 19:00

Se chiami da cellulare telefona al 333.5621140

Vuoi saperne di più?

Chiedi informazioni

Rispondiamo rapidamente ad ogni tua domanda!

I tuoi dati saranno trattati nel rispetto delle norme sulla privacy.
Informativa sulla Privacy
Ho capito.