Nevralgia: Cosa è e come si manifesta

Il termine “nevralgia” deriva dal greco e nasce dalla fusione di due termini: neyron e algos quindi letteralmente significa “dolore del nervo“, la cui causa è da riferire o ad un trauma o ad un processo infiammatorio. Il dolore non è causato da una patologia del nervo stesso ma piuttosto da un’azione irritativa che si manifesta lungo il suo percorso.

Il dolore può essere lancinante e di brevissima durata, definito stilettata, oppure intenso e intermittente o continuo; la sintomatologia può essere caratterizzata oltre che dal dolore anche da una contrattura muscolare che impedisce il regolare movimento di una persona (nevralgia da nervo sciatico).

Cause della Nevralgia

Le cause della nevralgia possono essere molteplici: trauma, movimento scorretto, cambi repentini della condizioni climatiche. La farmacologia prevede l’assunzione di antinevralgici e di antinfiammatori; nel caso della sciatica sono molto efficaci anche i massaggi terapeutici e lo stretching. Indossare un corsetto ortopedico aiuta a mantenere la corretta postura e a muoversi senza compromettere ulteriormente il nervo.

Nevralgia del Trigemino

Oltre alla nevralgia da nervo sciatico, la forma più diffusa è quella del trigemino. Da un sondaggio condotto negli Stati Uniti è emerso che questa patologia colpisce 10 000 persone ogni anno ma il numero è in costante aumento.

Il trigemino è un nervo formato da tre branche, quella oftalmica che si dirama nella zona oculare, quelle mascellare e mandibolare che interessano rispettivamente la zona della mascella e quella della mandibola. La nevralgia del trigemino è bilaterale solo nel 5% dei casi, generalmente colpisce un solo lato. Causa dolore molto intenso ma di breve durata, da pochi secondi a qualche minuto; solo raramente si avverte un dolore costante di fondo, gli episodi dolorosi però si possono ripetere più volte nell’arco della giornata.

Non si conoscono delle cause scatenanti ben precise e, al contempo, queste possono essere svariate: la masticazione, il parlare, l’esposizione al freddo, il tocco della parte compromessa.

Sono noti gli effetti benefici dell’uso della magneto terapia nel trattamento delle nevralgie e in particolare di quella del trigemino.

Altre possibili Cause e Rimedi

Altre volte la nevralgia può insorgere in seguito a tumore, sclerosi multipla, traumi post operatori e non. All’insorgere degli episodi dolorosi è consigliabile rivolgersi al medico e cercare di stabilire le possibili cause in modo da adottare delle azioni preventive e successivamente intraprendere la terapia medica prescritta. Ad esempio può essere utile evitare di esporsi al freddo, di masticare o di toccare la parte della faccia compromessa.

La medicina tradizionale si basa su una terapia con farmaci come la Carbamazepina o il Baclofene, la cui azione mira a ridurre la sensibilità del nervo e quindi all’attenuazione del dolore. Alcuni farmaci sono somministrabili localmente anche tramite ionoforesi, con conseguente minore carico a livello gastrico ed epatico. Anche i rimedi erboristici e fitoterapici sono un valido aiuto nella cura della nevralgia, vengono utilizzati allo scopo l’erba di San Giovanni, il corniolo la verbenia o la camomilla.

HAI BISOGNO DI RIABILITAZIONE?

Noleggio Elettromedicali

 

Chiama il Numero Verde per info o prenotazioni

Icona Numero Verde

oppure scrivici: